Roberta Cortese

Winterreise

Nata a Torino, laureata in Materie Letterarie con una tesi su Schubert e il teatro, studia pianoforte e canto lirico a Torino e a Vienna, dove si forma come attrice. Per alcuni anni nella compagnia del Burgtheater, dove scopre Elfriede Jelinek recitando in Ein Sportstück con la regia di Einar Schleef, è in produzioni Volkstheater, Schauspielhaus, Echoraum, Konzerthaus di Vienna, Residenztheater di Monaco, Schauspielhaus di Graz; con registi come Dimiter Gotscheff, Paulus Manker, Michael Scheidl, Markus Kupferblum e con musicisti come Peter Keuschnig, Lesch Schmidt, Thomas Desi, Peter Eötvös.
Nel 2001 torna in Italia: cantante/attrice in produzioni Teatro Stabile, Teatro Regio, Festival delle Colline Torinesi a Torino, Teatro Due di Parma, Festival dei Due Mondi di Spoleto, Teatro dell’Acquario di Cosenza, con registi come Davide Livermore, Walter Le Moli, Lorenzo Fontana, musicisti come Sandy Lopicic, Andrea Chenna, Marcello Fera, Fabio Biondi, Minus&Plus. Nel 2002 è cofondatrice e Dramaturg del CineTeatro Baretti di Torino diretto da Davide Livermore, di cui per anni è assistente alla regia in produzioni operistiche. Del 2005 è la sua prima regia lirica al Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, a cui ne seguono nei teatri lirici di Torino, Cosenza, Foggia. Nel 2009 ritorna al teatro e con Luigi Chiarella fonda Satyrikon, puntando sulla nuova drammaturgia e l’incrocio di modalità espressive diverse, anche attraverso il lavoro svolto in rete.
Una costante del suo percorso è la scrittura e traduzione di testi teatrali, molti dei quali sono andati in scena al CineTeatro Baretti, al Teatro Stabile di Torino o in produzioni Satyrikon. Tra gli autori tradotti Dejan Dukovski, Dea Loher, George Tabori, ma soprattutto Elfriede Jelinek, per cui conta diverse pubblicazioni. Anche la sua traduzione di Winterreise è di prossima uscita per Nonostante Edizioni di Trieste.
www.robertacortese.com
Foto © Stefania Bonatelli

IT
DE IT